Post con il tag ‘ gruppo santa fe

#vitainsantafe – ovvero: cosa diavolo state facendo

“Un Cuore che Batte” è lo slogan che abbiamo scelto per contraddistinguerci, e se l’abbiamo scelto è anche perché vogliamo ricordare sempre e a tutti che prima di tutto siamo persone, e che lavoriamo con passione, mettendoci il cuore. Proprio per questo oggi ho scelto di raccontarvi quello che ognuno di noi sta facendo in agenzia in questo preciso momento. I progetti attualmente in essere sono tanti e sono anche molto diversi tra di loro.  Spaziano dai lavori di grafica pura allo sviluppo di siti web, dall’impaginazione alla produzione editoriale.

Stiamo testando l’hashtag #vitainsantafe per darvi un canale di aggiornamento su quello che succede qui dentro. Saremo i secondi dopo la nascar ad avere la nostra pagina hashtag su twitter 🙂

In grafica

Giorgia sta lavorando ad una newsletter per Creativa Piscine, piccola ma attivissima azienda che assieme alla consociata Creativa Giardini sta creando delle offerte estive imperdibili.

Michele è alle prese con gli scatti per realizzare poi delle schede prodotto per Arca Astucci, un’azienda del gruppo Morellato che produce astucci e scatole per gioiellerie.

Valentina sta lavorando alla creatività del nuovo logo di Breton in occasione del suo Cinquantesimo anniversario.

Nel pomeriggio Giorgia, Michele ed Enrico andranno da Veneta Cucine per parlare con il cliente dello shooting fotografico da realizzare il prossimo mese.

Il web

Per quanto riguarda la divisione web, invece, i nostri sviluppatori sono alle prese con diversi lavori (per scaramanzia i link li metterò a pubblicazione avvenuta =P)

Alberto in questi giorni è impegnato nel restyling di una elegantissima boutique di moda che accoglie i suoi clienti in quel di Salò. Quando sarà pronto ve lo faremo vedere

Antonio è alle prese con lo sviluppo del database di un e-commerce da implementare nel sito aziendale del nostro cliente

Marco sta sviluppano l’interfaccia grafica per un software preposto alla gestione di parchi di divertimento.

Ilaria, l’ultima arrivata, coordina la reputazione web del Gruppo e dei nostri clienti, oltre che tenderci agguati per immortalarci nelle foto più strane da mettere sulla nostra pagina Facebook.

Tutto il resto

La futura mamma Cristina, invece, sta preparando il piano editoriale per il numero estivo dell’House Organ di Centro Marca Banca, facendo i salti mortali tra articolisti, ufficio marketing e correzioni di bozze.

Poi c’è Betty che in amministrazione combatte quotidianamente con la burocrazia dei contratti, mentre Enrico…

Enrico è meglio che stia sempre fuori a vendere 😉

Molti si chiederanno: e tu, cosa stai facendo?

Il lavoro più bello del mondo: coordino tutto.

E poi penso ai prossimi progetti: packaging per prodotti Aquam e Quando è, piccolo e-commerce monoprodotto, lo sviluppo di una startup di un cliente, testare il sistema di ticketing interno, sistemare i video del sito di Europe Chess Promotion

O almeno lo farò fino a che non andrò via di testa =)

Ma c’è ancora spazio per altri clienti, venghino siore e siori

Gruppo Santa Fe: “3 milioni di euro per rifare il sito della Regione Campania? Noi in grado di rifarlo con 150mila euro.”

Il comunicato stampa lanciato nei giorni scorsi da Gruppo Santa Fe inerente la cifra di 3 milioni di euro spesa dalla Regione Campania per rifare il look al proprio sito ha fatto il giro del web e non solo: anche alcune tv locali hanno dato la notizia.

 

È dei giorni scorsi la notizia che la Digit Campania, società di proprietà della Regione Campania, ha percepito quasi 3 milioni di euro per rifare il sito della Regione (2,8 milioni di euro per l’esattezza). Il nuovo portale che andrà on line dovrà sostituire il vecchio portale costruito dalla precedente società con capitale pubblico.

 

La notizia, data dal Corriere del Mezzogiorno nei giorni scorsi, ha destato scalpore in tutto il Gruppo Santa Fe: “L’amministratore delegato di Digit Stefano Torda – afferma Enrico – ha risposto ai giornalisti che chiedevano se il prezzo non fosse fuori mercato che guardassero il precedente sito per il quale si erano spesi molti soldi per poi non funzionare nemmeno. Bene. È ora di finirla, a nostro avviso, di parlare di prezzi di mercato: 2,8 milioni di euro per un sito del genere sono un’enormità. Noi per un portale di questo tipo avremmo chiesto al massimo 150mila euro, sviluppo e promozione compresi.”

 

Inizialmente il costo del portale della Regione Campania doveva essere di 4,5 milioni di euro, scesi oggi ai 2,8 milioni di euro giustificati dall’amministratore delegato dall’anno di progettazione che c’è già alle spalle e dalle spese di gestione per i prossimi tre anni.

 

Nella scaletta dei costi preventivati ecco le diverse voci che appaiono:

  • Sviluppo: 1.146.100,00 euro;
  • Contenuti: 699.700,00 euro;
  • Comunicazione: 297.600,00 euro;
  • Servizi complessi: 64.302,00 euro;
  • Costi generali 3% in disponibilità a Digitcampania Scarl: 64.302,00 euro;
  • Costi generali 2% in disponibilità al ROO 5.1: 42.868,00 euro;
  • IVA:  486.123,12 euro;
  • Totale: 2.800.995,12 euro.

 

E’ vero che ci sono spese di gestione ma non da giustificare tale costo – continua Enrico – un buon portale si può costruire con investimenti di molto inferiori e con risultati superiori. Se guardiamo ai siti degli Enti Pubblici un cittadino non esperto da solo si rende conto di come nella maggior parte dei casi siano complicati e poco fruibili. Per cui riteniamo che oltre a spendere tanto molto spesso si spenda anche male. Un portale di un Ente Pubblico, proprio in quanto tale, dovrebbe essere un servizio al cittadino cosa che di fatto nel 90% dei casi non è. Noi come agenzia ci mettiamo a disposizione di tutti quegli Enti Pubblici che vogliono ridurre i costi ma avere qualcosa di realmente funzionante ed a portata di cittadino. In tempi di crisi poi i soldi è meglio non buttarli via ma investirli in modo intelligente.”

Gruppo Santa Fe: anno nuovo, vita nuova, comunicazione esplosiva

La novità assoluta di questi giorni, azzardiamo pure, la NOTIZIA DELL’ANNO è: l’ingresso di tutto il Gruppo Santa Fe in una sede nuova di zecca.
Oltre che bravi ora siamo anche belli (ahahah, risata). Modestia a parte, ci siamo trasferiti da Treviso (via Steffani 15/a) a Preganziol in via Terraglio 263/a in una sede molto più ampia che ci permette di lavorare al meglio ed accogliere in modo confortevole tutti i nostri clienti e fornitori.
Il tutto si traduce in un flusso di lavoro più sereno ed efficace ed in nuove idee ad hoc per tutti i clienti.

La nuova sede è dotata di spazi più organici che hanno consentito di dividere i diversi settori dell’agenzia: i creativi di grafica e web sono stati rin…ops…racchiusi (hihihihi) in un salone apposito, con annesso set fotografico, per garantire maggiore tranquillità e stimolare la nascita di idee innovative.
Le parti commerciali, amministrative e di gestione del progetto hanno ora una propria stanza in cui poter svolgere appieno i propri compiti.

Non potevano mancare, inoltre, l’ufficio del capo, Enrico, soprannominato “acquario” per le quattro vetrate presenti in ogni lato (nonché di Fantozziana memoria…in arrivo anche la sedia di pelle umana); una sala riunioni per contenere tutto lo staff ed i collaboratori; un ufficio apposito per i server (il loro brusio non ci accompagna più durante tutta la giornata…quale gioia!); una sala archivio e ben due bagni.

Il trasloco ha occupato tutte le vacanze natalizie. A onor del vero va detto che ad occuparsene sono stati in toto (escluse alcune partecipazioni come “guest star”) Enrico e Matteo (i titolari) e Betty (l’amministrazione) coadiuvati da una squadra di familiari ed amici che ha lavorato ininterrottamente per due settimane.

Il risultato è a dir poco sbalorditivo. Un cambiamento epocale in una sede moderna ed accogliente maturato grazie ad anni di duro lavoro volto ad innovare i concetti di comunicazione e marketing per le imprese e a contrastare la durissima crisi che imperversa in tutto il mercato.

Scelte, lavoro effettuato ed i plus (servizi) che garantiamo ai clienti hanno fatto della nostra comunicazione una comunicazione dal volto umano, che si affianca alle esigenze dei nostri interlocutori e ne rispetta esigenze e caratteristiche.

Oggi, con la nuova sede e le nuove idee che stanno nascendo, siamo pronti a volare verso i nuovissimi orizzonti della comunicazione, in linea con la nostra mission e la passione che sempre abbiamo messo nel nostro lavoro.

IoArte continua a regalarci emozioni. E tu?

Ve l’avevamo detto.
Sono passati 8 mesi ed eccoci qui, a comunicarvi che in questo arco di tempo una nostra vecchia conoscenza continua a crescere e a diventare sempre più forte.

Gruppo SantaFe Agenzia di Marketing e Comunicazione ricorda IoArte, l’associazione culturale che promuove artisti emergenti. Continuiamo allora a dar voce a tutti i creativi, alle loro idee originali, ai loro lavori che si prestano al giudizio dei grandi maestri, all’espressione.

E tu? Sei un artista o ritieni di esserlo? Possiedi doti nascoste e autentiche? Comunichi o ti descrivi attraverso la musica, la fotografia, la poesia, la scultura o la pittura?

IoArte Associazione Culturale ti offre la possibilità di farti conoscere al pubblico più vasto, quello del web. Nella tua pagina personale, che presenta il tuo profilo, avrai modo di dire a tutti chi sei presentandoti con una biografia ed esponendo in una vetrina virtuale i tuoi capolavori (fino a 350!). Le tue opere avranno la possibilità di essere commentate da chi le visita e potrai, a tua volta, commentare le opere degli altri artisti. Scambiare opinioni, pensieri e concetti, discutere di arte o di ciò che ti affascina del mondo culturale, non solo è possibile ma diventa facile grazie alla presenza di più di 3mila artisti.

E se non sei un artista, ma comunque l’arte è una fra le tue più grandi passioni?

Puoi sempre:

• restare aggiornato e informato sugli eventi che gli utenti pubblicano, dalle mostre ai concerti, dalle rassegne ai concorsi;
• navigare fra le opere pubblicate dagli artisti, votarle e contattare chi le ha realizzate;
• ricevere notizie e approfondimenti direttamente dall’associazione IoArte iscrivendoti alla newsletter;
• condividere nella pagina Facebook tutto ciò che ti riguarda e che ruota intorno alla sfera artistica, divulgando un numero illimitato di foto, video, pensieri;
• partecipare alle discussioni nel forum di IoArte e raccontare la tua esperienza, chiedere consigli, dire la tua sui dibattiti che si affrontano.

Parliamo di numeri: 3.320 artisti, oltre 48 mila 500 le opere inserite, 1.102 gli appassionati iscritti, mediamente 2.500 visitatori al giorno sul sito, quasi 6 mila iscritti alla newsletter, circa 150 i soci che sostengono l’associazione culturale e 3 mila 500 fans nel social network.

Vi raccontavamo, a marzo, di una mostra che stava per concludersi. Ebbene, lo staff è riuscito portare a termine con enorme successo un progetto che lo scorso febbraio ha coinvolto 6 artisti del territorio trevigiano: una collettiva di 18 opere finanziata da una banca locale che inaugurava il proprio Centro Direzionale e che ha visto partecipare un migliaio di persone durante la vernice. Un primo importante evento, recensito da qualche testata locale, che ha dato l’opportunità ad alcuni artisti di vendere le proprie opere d’arte e di allacciare rapporti e contatti interpersonali utili alla realizzazione di obiettivi comuni, come può risultare appunto un’esposizione.

“L’arte della Marca tra informale, paesaggio e ritrattistica” si è rivelato un evento che “sarebbe interessante cercare di replicare”, afferma il Presidente Enrico Barbieri, “sia su sfondo regionale che nazionale”, dal momento che gli artisti ci sono e le ambizioni di IoArte sono alte.

E’ importante mettere in evidenza l’importanza di associazioni come IoArte e la perseveranza di chi partecipa attivamente alla vita di queste. E non soltanto per il futuro di giovani artisti, ma anche per chi segue con passione le manifestazioni e le attività culturali, riconoscendone soprattutto i valori di solidarietà, impegno e scopi non lucrativi: un insieme di fattori che si pone alla base del lavoro instancabile di un gruppo desideroso, sempre e comunque, di mantenere in vita il proliferante fervore artistico che ancora oggi possiamo respirare.

Buon Natale!

Tutti noi del Gruppo Santa Fe vi auguriamo di passare un Natale felice accanto alle persone che amate di più. Prendetevi del tempo, tirate il freno, rallentate i ritmi in questi giorni. Non ingozzatevi, ma gustate ciò che i vostri cari hanno cucinato per voi. Mentre sarete in mezzo ad amici e parenti, a tavola o a scartare regali, guardatevi attorno, e capirete quanto siete fortunati.

E naturalmente, quando sarete nelle vostre case a festeggiare, fate gli auguri a chi è con voi e dite loro: questi sono gli auguri del Gruppo Santa Fe 😉

Un sincero buon Natale 🙂

Gruppo Santa Fe – Un Cuore Che Batte

RSS FEED Facebook Twitter Pinterest Flickr