Visualizzazioni, offerte e post promossi, le ultime novità di facebook.

Mi rendo conto soltanto ora di quanto tempo sia passato da quando ho scritto l’ultimo post su questo blog, e mi rendo conto anche di dovermi dichiarare colpevole di abbandono di blog! Anche se, in realtà, ho provato molte volte a mettermi a scrivere, salvo poi dover lasciare tutto in sospeso per dover seguire altre urgenze.
I post che avevo tentato di scrivere, comunque, erano più o meno tutti sullo stesso argomento, ovvero sulle novità che facebook stava introducendo, giorno dopo giorno, per monetizzare quello che avviene sulle sue pagine.
Negli ultimi mesi, infatti, sono state molte le novità che Facebook ha introdotto sui gruppi, sulle fan page, e ora anche sui profili.

“X Persone hanno visualizzato questo post”
Partiamo dalla novità sui gruppi: Facebook dichiara guerra ai bugiardi! Vi è mai capitato di giustificarvi con qualcuno dicendo “Ah scusa, sai… non sono sempre su facebook e non avevo letto l tuo post”? Io penso che nessuno potra rispondere di no. Adesso, però, non si può più fare. Verso la fine di agosto, infatti, il più famoso tra i social network ha introdotto sui post il numero di visualizzazioni ricevute, con tanto di nome dell’utente che ha visualizzato il post, in che giorno e a che ora. Spaccato il minuto.
Insomma, in un certo senso Facebook ci fa notare, una volta di più, come tutto ciò che facciamo on line sia visibile, tracciabile, registrabile e divulgabile. E se c’è chi la ritiene un’inutile invasione della privacy, io invece dico che questo dovrebbe farci riflettere per poterci responsabilizzare sempre di più ad un corretto uso della rete e dei social network.

Le offerte
La novità introdotta in questi giorni per le fan page, invece, riguarda la possibilità di creare gratuitamente delle offerte con cui i fan della pagina, ma non solo, possono ottenere vantaggi derivanti dalla connessione tra il brand che gestisce la fan page e il cliente/utente. Così si sono moltiplicate le offerte di hotel che proponevano soggiorni a prezzi stracciatissimi per i propri fan, di negozi che proponevano scontistiche particolari o di aziende di servizi che offrivano consulenze gratuite presentando il coupon ottenuto semplicemente cliccando sull’offerta. Tutto questo a che cosa serve? Chi ha provato le offerte assicura di avere avuto un buon ritorno in termini di engagement con i propri fan, di aumento di visualizzazioni della pagina e di numero di fan.

I Post Promossi
Quest’ultima è una novità resca fresca di oggi e riguarda direttamente le pagine personali degli utenti, oltre alle fan page. Chiunque abbia aggiornato il proprio status in queste ore, infatti, si è trovato davanti a questo messaggio

Che cosa implica questo per gli utenti? In realtà non succede nulla, se si clicca su “annulla”, ma se si clicca su “promuovi” appare una schermata in cui è possibile visualizzare il “prezzo” per promuovere il post (3,63 euro) e la possibilità di selezionare la modalità di pagamento.

Ma quello che mi chiedo io è: davvero qualcuno può essere interessato a comprare la visibilità dei suoi post? Insomma, non metto in dubbio che ci siano persone che lo farebbero, anzi, ci sono molte persone che lo farebbero secondo me. Ma il punto non è questo. Forse le persone che lo farebbero sono quelle che hanno interesse a rendere visibile un messaggio sulla loro bacheca perchè questo, in qualche modo, gli porta un ritorno tale da giustificare l’investimento (si, ok, meno di quattro euro non sono poi chissà quale spesa, lo so). Però mi viene da pensare che le persone che lo farebbero siano quelle che utilizzano facebook più per scopi economici che come reale mezzo di comunicazione con persone più o meno vicine. E allora perchè utilizzano un semplice profilo invece che una pagina fan? Che poi… Non è proprio Facebook a dire che per scopi commerciali ed economici vanno utilizzate le pagine fan e non i profili? Quindi, l’utilizzo del profilo per scopi economici è contrario alle policy di facebook, ma poi è proprio facebook a metterti davanti il naso il modo per promuovere il tuo post al fine di ricavarne qualcosa. Io ci vedo quanto meno un po’ di incoerenza in tutto questo!

Oormai è chiaro a tutti che facebook non sa più che cosa inventarsi per trasformare tutto il suo traffico in ritorno economico, in pubblicità, in investimenti, insomma, in soldi! E questo, l’abbiamo notato tutti, si è maggiormente intensificato dopo che facebook è stato quotato in borsa. Proprio in questi giorni, poi, Facebook ha superto Google al primo posto dell’Alexa Rank (per i non addetti ai lavori è un indice con cui si misura l’importanza di un sito internet, e finora google era sempre stato il re incontrastato della classifica, seguito, appunto da facebook). Ma siamo siuri che tutto questo sfacciato invito alla promozione sia la cosa migliore per un social network che ha fatto dell’uso leggero e umoristico del mezzo il suo più grande punto di forza? Penso che Zuck si sia fatto bene i suoi conti in tasca…

Twitter si rinnova con l’immagine di copertina

Grandi novità in casa Twitter. A sorpresa, infatti, è arrivata in questi giorni una nuova opzione per i profili degli utenti della piattaforma di microblogging più famosa del web. Si tratta di un’interfaccia rinnovata che ricorda molto l’immagine di copertina inserita da Facebook nei mesi scorsi.

Come per la Timeline, infatti, ora è possibile impostare una foto di copertina anche su twitter, sulla qule rimane scritta in sovraimpressione la descrizione inserita sul proprio profilo. E con un po’ di fantasia, sono davvero mille le cose che si possono fare!

Come attivare la copertina di twitter?
Attivare la nuova interfaccia è semplicissimo. E’ sufficiente entrare sulle impostazioni di twitter

cliccare su Aspetto

e selezionare l’immagine che si intende impostare come testata. Una volta caricata l’immagine avrete la possibilità di centrarla e ridimensionarla in base alle dimensioni della finestra.
Tenete presente, comunque, che le dimensioni massime per la copertina di twitter sono 1200×600 pixel e 500 mb.

Ovviamente noi non abbiamo perso tempo e ci siamo subito sbizzarriti con la nuova intestazione. Anche se la nostra versione è ancora tutta work in progress.
Ed ora… Date un’occhiata al risultato!

Buone vacanze anche a noi

Se anche voi, come noi, siete tra i pochi ancora rimasti in ufficio che hanno maledetto per l’intera settimana gli amici già in vacanza che postavano su facebook e twitter immagini di spiagge paradisiache o di panorami mozzafiato, il vostro (e il nostro) momento è finalmente arrivato! Anche Santa Fe, infatti, nella settimana di Ferragosto resterà chiusa e tutti noi dello staff potremo concederci il meritato riposo.

L’aria vacanziera era nell’aria già da un po’, lo so, ma la settimana prossima penso sarà di vacanza per la stragrande maggioranza degli italiani. C’è chi andrà al mare, chi andrà in montagna, chi in campagna, chi in un centro benessere, ma l’imperativo, per tutti, è e sarà godersi tutto il relax che ci si può godere e ricaricare le batterie in vista del rientro al lavoro.

Ovviamente spero che non vi dimentichiate di contribuire alla nostra ricerca della cartolina più  brutta, che quella mica è un’attività faticosa dai… Quindi spulciate nei negozi di souvenir e spediteci i saluti dalle vostre vacanze a Gruppo Santa Fe – Via Terragio 263 – Preganziol (TV). A settembre ci faremo delle belle risate riguardandole…

Con questo piccolo invito a ricordarvi di noi anche in vacanza, vi auguriamo tutto il divertimento e il relax possibile in questi giorni.

Ci ritroviamo qui tra una settimana!

Un cuore che batte… Eccome!

Oggi in Santa Fe è un giorno un po’ particolare, perchè il nostro Cuore che batte oggi batte un po’ di più per due motivi.

Per chi non l’avesse capito leggendo i suoi post, infatti, Cristina aspetta un bimbo, e ormai per lei è giunto il momento di dedicarsi all’attesa del pupo, piuttosto che alle tante questioni in ufficio. Per lei, quindi, proprio da ieri è iniziata la maternità. Ma immaginiamo che, non appena sarà a casa a sbrigare tutte le varie incombenze preparto, avrà ben altro a cui pensare piuttosto che a noi. E qualcosa ci dice anche che poi quando sarà nato il suo bimbo farà ben fatica a lasciarlo per tornare qui con noi… E ci mancherebbe altro, direi. Cuore di mamma

Il secondo motivo che giustifica questo post in un giorno un po’ inusuale per le nostre abitudini “bloggare” riguarda Matteo: il nostro Project Manager, infatti, proprio tra pochi minuti percorrerà la navata di una Chiesa per raggiungere l’altare su cui attenderà l’arrivo della Sua Eliana. Per gli sposini, poi, inizierà la meritatissima luna di miele che li porterà al fresco per una full immersion di relax.
Santa Fe, ovviamente, non può far altro che partecipare all’infinita gioia di Matteo ed Eliana in un giorno così importante! Agli Sposi vanno i nostri migliori auguri!

Davanti a due eventi così importanti, la nascita di una nuova vita e la nascita di una nuova famiglia, il cuore batte un po’ più forte!

Le brutte cartoline non hanno età

In questi giorni, spulciando e pubblicando le cartoline più brutte che stiamo ricevendo per il nostro concorso, abbiamo riconosciuto qualcosa di famigliare in una delle immagini che ci passavano per le mani. E’ bastato poco per fare un rapido controllo e verificare che si, effettivamente quella cartolina non ci era per niente nuova.
Parlo della cartolina che potete vedere qui, ma che trovate anche qui. La stessa immagine, infatti, l’aveva già spedita in agenzia Matteo nel lontano aprile del 2009, quando il gioco delle cartoline più brutte era “circoscritto” alla Santa Fe. E anche lui quando si era trovato tra le mani quella cartolina aveva pensato esattamente quello che ho pensato io vedendola: “una cartolina più brutta di questa è difficile da trovare!

E non è soltanto per il soggetto, ma anche per il clichè dell’Italia tutta spaghetti e mandolino, per la banalità della frase e forse soprattutto per un fotomontaggio assolutamente mal riuscito.

E’ proprio vero, allora, che forse più della bellezza è duratura la bruttezza! A conti fatti questa cartolina è in giro da almeno tre anni, e se il soggetto continua a circolare evidentemente è anche perchè qualcuno lo compra e lo spedisce in giro per il mondo per mandare baci e abbracci ad amici e parenti rimasti a casa dal viaggio.

Mi piacerebbe poter pensare che tutti quelli che acquistano questo genere di cartolina lo facciano per partecipare a giochi come il nostro, ma ho paura che non sia così.

Intanto voi continuate a mandarci le vostre cartoline. Anzi, prendete spunto dalle cartoline che stiamo pubblicando sulla nostra pagina Facebook e sul nostro profilo Pinterest. Siamo sicuri che da qualche parte si nascondo cartoline ancora più brutte, a voi ora tocca scovarle!

RSS FEED Facebook Twitter Pinterest Flickr